The Handmaid’s Tale: da romanzo femminista a serie tv distopica!

Una serie tv prodotta da :
Bruce Miller.

Reviewed by:
Rating:
5
On maggio 5, 2017
Last modified:luglio 10, 2017

Summary:

La società di Gilead, un tempo nota come Stati Uniti d'America, è governata da un regime misogino ed estremista. A capo c'è il Comandante, che schiavizza le poche donne fertili rimaste per tentare di ripopolare il mondo. Offred, una delle ancelle, cerca di sopravvivere nella società in cui vive e al tempo stesso ritrovare la figlia perduta.

Buon venerdì telefilm addicted, oggi vorrei farvi conoscere una serie tv che ho scoperto bazzicando per vari canali Youtube. La serie in questione è tratta da un romanzo – “Il racconto dell’ancella” di Margaret Atwood – che risale al 1985, quindi è più vecchio di me e di quasi tutte voi, eheh! Il genere è distopico, per intenderci tipo “Hunger Games” o “Divergent”; vi chiederete perchè ho scelto come esempio questi due best-sellers, nonostante siano molto più giovani… perchè ciò che la Atwood ha raccontato nel suo romanzo e l’attrice Elisabeth Moss ha portato sul piccolo schermo è qualcosa di estremo, ma che potrebbe accadere in futuro… per questo non è poi così tanto distopico.

“The Handmaid’s tale” parla di donne che vengono trattate come animali, ma alcune di esse si riprenderanno la loro rivincita, volete saperne di più? Continuate a leggere!

N.b.: La serie tv di cui vi parlerò è abbastanza cruda, quindi se siete molto giovani parlatene prima con vostra madre o con la vostra sorella maggiore, perchè alcuni temi o scene potrebbero turbarvi 🙂

“The Handmaid’s tale” venne portato sul grande schermo (al cinema) già nel lontano 1990, ora come successe per “Confess” (di cui ve ne avevo parlato qui) questa serie è sbarcata alla fine di aprile sul sito di streaming Hulu – molto simile a Netflix, ma disponibile solo negli USA e in altri pochi Stati stranieri.

Prima tv USA: 26 aprile 2017

Prima tv ITA: Inedito

In produzione:

Genere: Distopico – drammatico

Stagione/i: 1

Episodi: 10

Durata: 45-60 min./episodio

Personaggi principali: Elisabeth Moss: Offred; Joseph Fiennes: Fred Waterford; Yvonne Strahovski: Serena Joy Waterford; Alexis Bledel: Ofglen; Samira Wiley: Moira.

Trama: La società di Gilead, un tempo nota come Stati Uniti d’America, è governata da un regime misogino ed estremista che auspica un ritorno ai valori tradizionali della società. A capo di Gilead c’è il Comandante, che schiavizza le poche donne fertili rimaste per tentare di ripopolare il mondo. Offred, una delle ancelle del Comandante, cerca di sopravvivere alla crudeltà della società in cui vive e al tempo stesso ritrovare la figlia perduta.

Siamo nel “presente”: non è ben specificato, ma ci sono riferimenti agli smartphone, a Uber e anche all’Isis. Gli Stati Uniti d’America sono stati convertiti ne La Società di Gilead dove dei cattolici estremisti hanno preso il potere in un regime totalitario.

La maggior parte delle donne hanno perso i loro diritti totalmente e sono trattate come “mezzo per procreare”, in quanto la natalità infantile è drasticamente diminuita. La popolazione femminile è suddivisa in: Le mogli, Le figlie, Le Non-donne e le Ancelle; tutte sono proprietà degli uomini e non possono lavorare, uscire da sole, persino leggere o giocare. Le donne trattate peggio sono le Ancelle, le quali – come detto prima – sono considerate come “mezzo per procreare”, in quanto sono le uniche fertili, e non hanno un nome: vengono chiamate con il suffisso “Di” seguito dal nome del padrone, infatti la protagonista viene chiamata Offred, cioè “di Fred”, in quanto quest’ultimo è il suo padrone.

Non solo le donne vengono denigrate in questo mondo: anche gli omosessuali, i medici e gli oppositori verranno giustiziati o inviati nelle Colonie, in cui moriranno sicuramente a causa delle scorie tossiche tra cui dovranno lavorare.

Inoltre vi sono gli Occhi che vigilano sulla popolazione: molti di essi potrebbero essere presenti nelle grandi ville in cui le Ancelle vivono e riportare le loro parole o le loro azioni inadeguate che potrebbero diventare la punta di una rivolta.

Attraverso gli occhi di Offred veniamo catapultate nella sua vita tra Le Ancelle che, attraverso numerosi flashback, ci racconta la vita di adesso, totalmente asservita a Fred (il suo padrone, sposato con una donna che naturalmente non può avere figli), e la sua vita passata, facendoci comprendere come gli USA siano arrivati a questo regime.

Altro personaggio che troviamo tra le Ancelle è Diglen – interpretata da Alexis Bledel, la famosa Rory Gilmore di “Una mamma per amica – lei è una dissidente e fa parte di un gruppo segreto che sta tramando per una rivolta… quando Diglen, dopo aver stretto ormai amicizia con la ns. protagonista Offred, sparirà, cosa accadrà?

Quando nel lontano 1985 uscì il romanzo quest’ultimo creò scalpore per gli anni che erano, ma oggi, nel 2017, non credo possa creare clamore in quanto – nonostante il distopismo della trama – ciò che la Atwood ci racconta potrebbe realmente accadere. “Il racconto dell’ancella” venne bandito in alcune scuole superiori americane e divenne una sorta di sostegno per la lotta femminista.

Una serie tv cruda ma anche realistica, dove ancora una volta la donna viene trattata come essere inferiore.

Io ho iniziato a guardare la serie e devo dire che è ben fatta, nonostante la tematica trattata sia forte. Un’altra serie tv che lancia un messaggio che fa riflettere, come è stato per “Tredici” – di cui vi avevo parlato qui.

Se volete acquistare il romanzo per adesso è fuori catalogo, ma presto potremmo rivederlo nelle librerie con una nuova veste… rossa, probabilmente.

Link romanzo “non disponibile”su Amazon.

Come ho detto ad inizio post se siete molto giovani, prima di iniziare la visione, parlatene con vostra madre o con la vostra sorella maggiore, perchè alcuni temi o scene potrebbero turbarvi. Succede a me che ho 30 anni!

Attendo i vostri commenti e vi auguro un buon weekend a base di serie tv e popcorn 🙂

 xoxo,

Gina.

La società di Gilead, un tempo nota come Stati Uniti d'America, è governata da un regime misogino ed estremista. A capo c'è il Comandante, che schiavizza le poche donne fertili rimaste per tentare di ripopolare il mondo. Offred, una delle ancelle, cerca di sopravvivere nella società in cui vive e al tempo stesso ritrovare la figlia perduta.

Potrebbe interessarti anche:

Rispondi