“La dolcezza può far male” di Daniela Volonté – Recensione in anteprima

book by:
Daniela Volonté
Price:
€2.99

Reviewed by:
Rating:
4
On luglio 11, 2017
Last modified:luglio 11, 2017

Summary:

I nostri protagonisti si incontrano perché Gabriele, il nostro Lui, decide di rispondere ad un annuncio di car sharing della nostra Cassandra. Un viaggio di seicento chilometri non li farà innamorare, come potreste pensare, al contrario preferirebbero gettarsi dalla macchina piuttosto che stare l'una accanto all'altro, ma un'agenda salverà entrambi e cambierà totalmente le loro vite...

Buongiorno lettrici!

Oggi sono troppo contenta di potervi parlare in anteprima del nuovo romanzo di una delle mie autrici italiane preferite. Il 14 luglio uscirà, solo in ebook, “La dolcezza può far male” di Daniela Volonté! Ovviamente l’ho divorato in una giornata, ma rimanete con me per scoprire qualche dettaglio in più di questo romanzo.

Titolo: La dolcezza può far male

Autore: Daniela Volonté

Editore: Newton Compton

Prezzo ebook: €2.99

Data di pubblicazione: 14 luglio 2017

Genere: Romanzo contemporaneo

Trama: Jack Lang è uno scrittore di gialli di fama internazionale e non vuole mai comparire in pubblico. Dietro al suo pseudonimo si nasconde Gabriele Neri, un uomo la cui esistenza è stata stravolta dal diabete e dalla mancata accettazione della sua nuova condizione.
Cassandra Accorsi divide l’appartamento e il lavoro con la sua migliore amica, Elisa. È una web designer e il suo ufficio si trova tra il salotto e la cucina. Cassandra ha paura di viaggiare da sola e quando, per cause di forza maggiore, deve partire da Roma alla volta di Milano, accetta di condividere l’auto con una compagna di viaggio. Peccato che invece di una ragazza, sarà Gabriele a rispondere al suo annuncio.
Arrivati a Milano, dopo un viaggio disastroso, entrambi sono più che felici di dirsi addio, ma il destino ha deciso di rimescolare le carte, e per entrambi ha in serbo una sorpresa…

“La cosa più patetica è che non so perché io sia tanto arrabbiato con il mondo intero. Non me ne frega un cazzo di psicoanalizzarmi, vorrei solo smetterla di sentirmi così adirato per ogni cosa che mi capita.”

Recensione

Non vedevo letteralmente l’ora di leggere questa storia. Adoro il modo di scrivere di quest’autrice, perché riesce ad entrarmi dentro, sento quello che provano i suoi personaggi e questa storia è qualcosa di così reale che la ricorderete anche dopo anni.

I nostri protagonisti si incontrano perché Gabriele, il nostro Lui, decide di rispondere ad un annuncio di car sharing della nostra Cassandra. Un viaggio di seicento chilometri non li farà innamorare, come potreste pensare, al contrario preferirebbero gettarsi dalla macchina piuttosto che stare l’una accanto all’altro, ma un’agenda salverà entrambi e cambierà totalmente le loro vite.

Gabriele è un uomo ferito, deluso dalla vita, da quello che il destino gli ha riservato. Ha cambiato totalmente la sua esistenza lasciando il lavoro e tagliando diversi rapporti. Ha scoperto da pochi anni di essere malato, ma badate bene però perché finalmente non leggeremo di malattie incurabili, ma avremo a che fare con qualcosa di comune che tutti noi in qualche modo conosciamo.

Questa è sicuramente una cosa che ho amato. La Volonté ci mette davanti ad una malattia che non ha nulla a che fare con quelle patologie incurabili, che leggiamo ormai troppo spesso nei libri, ma è qualcosa di reale, talmente quotidiano da sembrare agli occhi di chi guarda quasi banale. Pensare invece che riesca a piegare un uomo forte e coraggioso come Gabriele ci fa riflettere sull’effettivo cambiamento che una persona deve affrontare. Tutto questo accade al nostro protagonista che troppo sorpreso da questa scoperta non riesce a reagire e così alza dei muri talmente alti da risultare insormontabili per chiunque. Cassandra però passo dopo passo riesce a distruggere la fortezza che Gabriele si è costruito nel corso degli anni, sopportando i suoi silenzi e le sue reazioni arroganti.

Cassandra è una ragazza d’oro. Riesce a concedere quegli spazi che Gabriele chiede e capisce che non può salvarlo con il suo amore se lui stesso non vuole essere salvato. Preferisce fare un passo indietro, facendosi così del male, piuttosto che soffocare e costringere Gabriele a farsi aiutare. Voi riuscireste a comportarvi come la nostra Cassandra?

“Chiude gli occhi e, quando li riapre, il suo sguardo è tutto per me. Più foglie che corteccia. Mi sta guardando con un’intensità tale da non lasciarmi scelta. Lo bacio di nuovo. Non ho parole da pronunciare, solo gesti per curare i silenzi di Gabriele.”

Ho assaporato questa storia pagina dopo pagina, e anche immaginando come sarebbe potuta finire, ho deciso di godermi a pieno la compagnia di questi personaggi. Io non so come riesca quest’autrice a farmi innamorare dei suoi protagonisti maschili. Ho nel cuore Alex, il nostro Lui de “La meraviglia di essere simili” (leggi la recensione qui), e anche Gabriele mi è piaciuto tantissimo. Ho amato le sue debolezze perché l’hanno reso vero, non uno di quei soliti uomini stereotipati sempre perfetti e indistruttibili.

Questa storia si merita assolutamente 4 stelline e mezzo. Datele una chance perché non ve ne pentirete affatto. Sono contenta che la Volonté abbia scelto di riprendere in mano questa storia superando così quella difficoltà che vedeva, proprio come il nostro Gabriele che sceglierà di fare quel passo verso la felicità.

Vi mando un grosso bacio e vi auguro delle vacanze piene di sorrisi e relax! <3

“Ucciderò le tue paure, così come tu hai fatto a pezzi le mie. E soprattutto ti parlerò sempre… anche quando non vorrai ascoltare.”

COMPRA IL LIBRO QUI

Erica

I nostri protagonisti si incontrano perché Gabriele, il nostro Lui, decide di rispondere ad un annuncio di car sharing della nostra Cassandra. Un viaggio di seicento chilometri non li farà innamorare, come potreste pensare, al contrario preferirebbero gettarsi dalla macchina piuttosto che stare l'una accanto all'altro, ma un'agenda salverà entrambi e cambierà totalmente le loro vite...

Potrebbe interessarti anche:

Rispondi