Arredare la libreria… con stile!

Ben trovate ragazze!

Sono Isabella e da “maniaca” dell’ordine che sono mi trovo spesso a dover sistemare la libreria perché, nonostante i miei numerosi tentativi di farla apparire perfetta, ha spesso la capacità di sembrare disordinata. Ho elaborato dunque alcuni consigli per renderla un vero e proprio arredo di stile, sia che abbiate un oggetto di design che la classica libreria Ikea.

Se siete di curiose di scoprirli non vi resta che continuare a leggere l’articolo.

Se siete assidue frequentatrici del blog (nel caso brave, continuate così!) immagino possiate ben comprendere l’attrazione fatale che nasce quando entro in un negozio di libri, tanto che mi è praticamente impossibile uscirne a mani vuote. Nonostante ormai le edizioni digitali abbiano preso il sopravvento in quanto comodissime per i viaggi o anche solo per i piccoli spostamenti, il fascino del libro cartaceo, del profumo che emana la carta stampata e del fruscio nello sfogliare le pagine è per me insuperabile. Nasce da qui però il problema di sistemare i libri una volta terminati e di non far sembrare la libreria un mero contenitore di pile di volumi. Pronte quindi a scoprire come si può fare?

Colore

Scegliete quale tinta volete far prevalere considerando anche il resto della stanza e ciò che circonda la libreria. Aiutatevi sistemando vicini i dorsi che hanno lo stesso colore o abbastanza simile e, se potete, ripetete lo stesso colore almeno tre volte. Ma fate attenzione: per evitare l’effetto arlecchino, non mescolatene troppi insieme!

Forma

Creiamo un insieme ordinato, ma non troppo statico. Le diverse dimensioni dei libri ci permettono di giocare con gli spazi e di ottenere diversi livelli. Liberiamo dunque l’inventiva disponendo i libri un po’ in verticale e un po’ in orizzontale; partiamo da quelli più grandi fino ad arrivare a quelli più piccoli e da quelli più alti ai più bassi.

Altri elementi

Un’altra bella idea è quella di fare un mix tra libri ed altri oggetti. Si possono così combinare gli elementi decorativi che preferiamo, per esempio scatole, vasi, lanterne, candele, suppellettili o i più classici fermalibri. È possibile poi rendere ancora più unica la nostra libreria inserendo foto nostre o che ci ricordino momenti speciali; oppure stampe, tele o quadri che possano abbellire e allo stesso tempo facciano trasparire qualcosa di noi: un hobby, un viaggio, un interesse, una persona cara. Non preoccupatevi del fatto che questi oggetti possano avere stili, forme e materiali diversi, ma cercate di accostarli in modo tale da rendere tutto armonioso e piacevole alla vista.

Elementi naturali

Sicuramente il tocco di classe è dato dall’inserire tra gli scaffali anche piante e fiori. Questi elementi ci permettono di dare un senso di freschezza proprio a tutta la stanza. Scegliete tra i più disparati tipi di piante e/o fiori ed abbellite il tutto con un vaso particolare o coordinato con la palette di colori che avete scelto per la vostra libreria. Inoltre, se non volete una cosa troppo impegnativa mi vengono subito in mente le piante grasse che tra l’altro rendono in un attimo la libreria davvero alla moda (come dimenticare i cactus, trend indiscusso della scorsa estate?!). E se proprio il vostro pollice verde è inesistente non è un problema, adesso in commercio ne esistono di molto realistiche e davvero simili a quelle vere.

Questi, ragazze, sono i miei suggerimenti e spero davvero possano esservi utili per far risaltare la vostra libreria.

Fatemi sapere la vostra opinione nei commenti ed a presto con il prossimo articolo!

Isa

Potrebbe interessarti anche:

Rispondi