“Ogni cosa a cui teniamo” di Kerry Lonsdale – Recensione

Product by:
Kerry Lonsdale
Version:
Ebook
Price:
4,99 €

Reviewed by:
Rating:
4
On marzo 22, 2018
Last modified:marzo 22, 2018

Summary:

In quello che sarebbe dovuto essere il giorno del suo matrimonio Aimee è costretta a presenziare al funerale del suo promesso sposo, James, la cui tragica morte è avvolta nel mistero. Incapace di accettare la prematura dipartita del solo uomo che abbia mai amato, Aimee deve ricostruire la propria vita e imparare a vivere senza di lui. Come può riuscirci quando i dubbi che nutre sulla morte di James continuano a tormentarla?

Ciao a tutte e bentornate sul blog per una nuova recensione! Il libro di cui vi parlerò oggi si intitola “Ogni cosa a cui teniamo”, il primo libro della trilogia Everything di Kerry Lonsdale.

Un romanzo che ho amato molto e che spero possa piacere anche a voi! Siete curiose di sapere di che cosa parla?

Continuate a leggere per scoprirlo! 😉

Titolo: Ogni cosa a cui teniamo

Serie: Everything #1

Autore: Kerry Lonsdale

Data di Pubblicazione: 4 Maggio 2017

Casa Editrice: Leggereditore

Prezzo Cartaceo: 12, 66 €

Prezzo eBook: 4,99 €

Genere: Narrativa contemporanea

Trama: L’aiuto cuoco Aimee Tierney ha trovato la ricetta per la vita perfetta: sposare il ragazzo che ama fin da quando è una bambina, creare una famiglia e poi chissà, un giorno rilevare il ristorante dei genitori. Il futuro che aveva sognato le passa però davanti in un lampo, come strappato dal vento, quando il suo fidanzato James perde la vita in un incidente in barca. Dal giorno in cui la chiesa che avrebbe dovuto ospitare il loro matrimonio è diventata il triste scenario per il funerale di James, Aimee non ha pace. Sa che per rimettere assieme i pezzi della sua vita deve scendere a patti con il dramma che l’ha colpita e far piena luce sulle circostanze della morte di James. Cos’è realmente accaduto quel giorno maledetto, su quella barca? Aimee scoprirà così un abisso di segreti che metteranno in discussione quanto credeva di aver costruito nella sua vita, perché sotto la superficie della sua esistenza forse si nasconde una verità inattesa, che potrebbe liberarla dalle catene del passato o imprigionarla per sempre. Un romanzo profondo, che con tocco delicato esplora le pieghe dell’animo umano.

Recensione

In quello che sarebbe dovuto essere il giorno del suo matrimonio Aimee deve assistere al funerale del suo fidanzato James, sparito senza lasciare traccia in seguito a un tragico incidente in barca a largo delle coste del Messico, dove si era recato per incontrare un cliente così da concludere il suo ultimo affare di lavoro, prima di abbandonare definitivamente l’azienda di famiglia.

Il giorno del nostro matrimonio James, il mio fidanzato, è arrivato in chiesa in una bara. Per anni lo avevo sognato mentre mi aspettava all’altare, con quel sorriso sul viso che riservava soltanto a me e che riusciva sempre a farmi sentire un brivido dentro. E invece, al posto di percorrere la navata per andare incontro al mio migliore amico, al mio primo e unico amore, mi ritrovavo al suo funerale. Ero seduta accanto ai miei genitori nella chiesa colma di amici e parenti –gli invitati delle nozze, che erano venuti per rendere omaggio a un uomo morto troppo giovane e troppo presto. Aveva appena compiuto ventinove anni, e adesso non c’era più, sparito per sempre.

La sua morte è avvolta nel mistero e la giovane Aimee non crede al ritrovamento del corpo, che non ha potuto vedere lei stessa prima che venisse chiuso nella bara. Ad alimentare i suoi sospetti, il giorno del funerale, ci pensa Lacy Saunders, una medium che sostiene che il suo amato James sia ancora vivo. Aimee fatica a credere alle dichiarazioni della donna, così decide di accantonare questo episodio, sebbene lei stessa creda che il suo fidanzato non sia davvero morto.

Poco dopo il funerale di James, Aimee deve rinunciare anche al suo sogno di rilevare il ristorante di famiglia, che i suoi genitori sono stati costretti a vendere a causa dei debiti. Senza più alcuna certezza, la ragazza deve rimettere insieme i pezzi della sua vita e costruire un futuro senza James al suo fianco.
Lentamente la vita di Aimee riprende a scorrere: realizza il suo sogno aprendo una piccola caffetteria –l’Aimee’s caffè, in cui riversa tutte le proprie energie e la sua voglia di andare avanti nonostante il peso che le grava sul petto- e incontra Ian, un giovane e talentuoso fotografo, che si dimostra subito di essere interessato alla ragazza.

«So che sarai un buon amico, Ian.» Lui si schiarì la gola.

«Un amico, e basta?» La delusione gli incupì il volto. «Mi dispiace, è solo che…»

Sciolsi le mani dalle sue e le lasciai cadere sulle gambe. «Non sono mai stata con nessun altro. Siamo sempre stati James e io.»

Ian è dolce, gentile e premuroso, sembra essere il ragazzo perfetto. Uno di quei protagonisti maschili di cui è impossibile non innamorarsi, se forse non riuscirà a far breccia nel cuore della reticente Aimee state pur certe che conquisterà il vostro. Il fantasma di James è sempre presente e le impedisce di lasciarsi il passato alla spalle e di cedere ai sentimenti che inizia a nutrire per Ian. Quella tra Aimee e Ian potrebbe essere una bellissima storia d’amore, se solo la ragazza non fosse così profondamente legata al ricordo di James, che le impedisce di lasciarsi il passato alle spalle e cedere ai sentimenti che inizia a nutrire per il bel fotografo.

Ian sapeva per quanto tempo io e James eravamo stati fidanzati, e quanto difficile fosse per me essermi ritrovata sola all’improvviso. Tutti i sogni e i progetti si erano frantumati in un attimo, come il parabrezza di un’auto in uno scontro frontale –inevitabile ed esplosivo. Non mi era rimasto che raccogliere i pezzi, e Ian aveva riso con me di alcune delle storie che gli avevo confidato sugli anni passati insieme. In altre occasioni, mi aveva offerto la sua solida spalla su cui piangere. Se c’era qualcuno che meritava di sapere la verità su cosa mi tormentava, quello era Ian.

Aimee ha bisogno di fare chiarezza e capire che cosa è successo realmente a James, solo quando avrà chiuso con il passato potrà aprirsi al futuro.

In uno stile semplice, fluido e lineare, capace di coinvolgere ed emozionare il lettore, Kerry Lonsdale ha la capacità di tenere il lettore incollato al libro, pagina dopo pagina, mescolando in giusta dose romanticismo e mistero, senza mai diventare noiosa o essere banale. E di banale questo romanzo non ha proprio niente, nulla può essere dato per scontato, soprattutto perché la più grande componente di questo romanzo non è la storia d’amore tra Aimee e James, ma il mistero che avvolge la scomparsa e la morte di quest’ultimo.
Non siete curiose di sapere che cosa è successo a James? Se la vostra risposta è sì, allora seguite il mio consiglio: non lasciatevi sfuggire l’occasione di leggere questo libro, vi posso assicurare che non vi pentirete di aver intrapreso questa lettura.

Vorrei potervi raccontare che cosa è successo a James, ma così non ci sarebbe gusto.

Piccolo spoiler: il finale vi sorprenderà! 😉

A presto,

Alessandra.

In quello che sarebbe dovuto essere il giorno del suo matrimonio Aimee è costretta a presenziare al funerale del suo promesso sposo, James, la cui tragica morte è avvolta nel mistero. Incapace di accettare la prematura dipartita del solo uomo che abbia mai amato, Aimee deve ricostruire la propria vita e imparare a vivere senza di lui. Come può riuscirci quando i dubbi che nutre sulla morte di James continuano a tormentarla?

Romantica, curiosa, lunatica. Romantica, curiosa, lunatica.

Potrebbe interessarti anche:

Rispondi